Musicoterapisti, allenatori e ingegneri biomeccanici, con l'aiuto di una psicomotricista funzionale e di una pedagogista clinica, interagiranno per incrociare i loro dati al fine di monitorare la tecnica e i risultati cronometrici e metronomici.

Alle tradizionali tecniche di insegnamento del nuoto, il metodo Swim’n’Swing applica nozioni di ritmica musicale. Il nuotatore impara a muovere in sincronia gambe e braccia e apporta ritmo e coordinazione ai quattro stili: stile libero, rana, delfino e dorso. La didattica natatoria si basa ovviamente sulle nozioni tradizionali, ma in questo caso si vengono a creare delle vere e proprie aule acquatiche, dove vengono analizzati gli stili musicali e le intenzioni ritmiche dei più importanti bassisti e batteristi jazz-funk e swing .
La lezione prevede un attento ascolto di brani musicali adattabili ai quattro stili, ai singoli allievi e alle
loro attitudini motorie. Verrà fatta una esecuzione su percussioni, batteria o basso elettrico e chitarra di alcuni pattern musicali facilmente riproducibili da tutti gli allievi. La tecnica musicale sarà ovviamente curata per raggiungere obiettivi semplici e finalizzati al nuoto e alle sue componenti didattiche; in una fase successiva si avvieranno le attività in piscina e dentro vasca, per concretizzare dentro l'acqua i concetti appresi in sala musica o in palestra.
Gli insegnanti di musica o musicoterapeuti avranno una funzione di costante interazione con gli istruttori di nuoto, per migliorare la tecnica acquatica nella sua interezza e creare periodicamente dei setting musicali a bordo piscina.
È inoltre previsto che le nuotate vengano valutate da un punto di vista didattico-scientifico e ciò sarà interessante per capire se le performance degli atleti possono arricchirsi in termini tecnici. Per questo motivo è di grande importanza la partecipazione come consulente tecnico dell’ingegnere biomeccanico sassarese Stefano Nurra, attualmente operativo presso il centro tecnico di Bursa, in Turchia, dove studia e allena atleti internazionali di fama mondiale. Sarà di rilevanza strategica individuare le modalità con cui musicoterapisti, allenatori e ingegneri biomeccanici, con l'aiuto di una psicomotricista funzionale e di una pedagogista clinica, possano interagire per incrociare i loro dati al fine di monitorare la tecnica, risultati cronometrici e metronomici.
Di grande importanza sarà l'intervento ed il contributo di musicisti molto validi come Mauro Mulas (pianista e compositore) e Daniele Piu (batteria) che si occupano di didattica ritmica e Daniele Sanna (chitarra dei Getsemani) che darà il suo contributo in studio per gli arrangiamenti dei brani.

Il Team del Progetto

Dario Masala
Dario MasalaIdeatore e Responsabile del Progetto
Musicoterapista, Musicista, Istruttore FIN e Istruttore FINP
Dott.ssa Virginia Dallagiovanna
Dott.ssa Virginia DallagiovannaLaurea in scienze e tecniche psicologiche, Musicoterapeuta, musicista e songwriter
Dott.ssa Silvia Fattacciu
Dott.ssa Silvia FattacciuEducatrice professionale, Pedagogista clinica, Musicista
Dott.Stefano Nurra
Dott.Stefano NurraIngegnere e tecnico biomeccanico della Nazionale di Nuoto
Dott.ssa Luisa Piras
Dott.ssa Luisa PirasTecnico della riabitazione psichiatrica, psicomotricista funzionale
Francesco Casu
Francesco CasuIstruttore Fin-Fisdir-Finp
Giovanni Lai
Giovanni LaiAllenatore e istruttore Fin-Tecnico di nuoto Finp-Fisdir
Nicola Melis
Nicola MelisIstruttore Fin-Fisdir-Finp, esperienza nel lavoro di ambientamento e acquaticità sui disabili svolto in collaborazione presso la Asl n.6 di Sanluri
Mauro Mulas
Mauro MulasMusicista jazz (pianista), Esperto in fonia e registrazione, Arrangiatore
Veronica Pala
Veronica PalaIstruttrice di nuoto FIN